Iscrizione anagrafica delle persone senza fissa dimora (Via Fittizia)

Iscrizione anagrafica delle persone senza fissa dimora (Via Fittizia)

Le persone senzatetto, senza casa o senza fissa dimora (per le quali è usata a volte la parola francese clochard o l'inglese homeless), sono persone che per lungo tempo non hanno un luogo fisso di residenza (dimora abituale). La residenza delle persone senza fissa dimora è regolata dall’art.2, c.3, della L. n.1228/1954, così come modificato dall’art.3, c.38, della legge n.94/2009, e secondo le disposizioni dettate dal Ministero degli Interni con Circolare n.19 del 17/09/2009.

Coloro che dimorano in maniera non occasionale sul territorio nazionale debbono essere iscritti in anagrafe. Questo principio risponde ad una duplice finalità:

  • garantire il diritto all’iscrizione anagrafica di tutti i cittadini;

  • assolvere all’interesse pubblico alla registrazione di tutta la popolazione stabilmente presente sul territorio nazionale

Con la deliberazione n. 82 del 5/11/2019, la Giunta Comunale ha disposto l’istituzione di una Via Fittizia, denominata “Via della Casa Comunale”, ovvero un’area di circolazione non realmente esistente presso cui registrare la posizione anagrafica di quelle persone che, non avendo una situazione alloggiativa normale e non potendo registrarsi altrimenti, non avrebbero potuto accedere ai servizi di welfare comunale. Infatti, l'iscrizione all'anagrafe del Comune di Santa Luce consente di richiedere la Carta di Identità e le certificazioni anagrafiche e di accedere alla tessera elettorale, alla tessera sanitaria, alla patente di guida e a tutti i documenti per i quali l’iscrizione anagrafica è condizione necessaria.

Come si ottiene?

Possono presentare la richiesta persone senza fissa dimora, senza tetto o assistite dai servizi sociali comunali che vivono abitualmente e continuativamente all'interno del territorio del Comune di Santa Luce e aventi un domicilio a Santa Luce. L'interessato, per legge, deve dichiarare il domicilio, fornire gli elementi e/o documenti utili a verificare la situazione di persona senza fissa dimora e a svolgere gli accertamenti per stabilire l'effettiva sussistenza del domicilio stesso. (comma 3 art. 2, legge 24 dicembre 1954 n. 1228).

Per tutti coloro che non sono in grado di dimostrare il domicilio, è inviata comunicazione al comune di nascita, se diverso da Santa Luce, per l'iscrizione nel registro anagrafico di quel comune.

L'Ufficiale di Anagrafe ha due giorni lavorativi successivi alla ricezione della domanda per effettuare l'iscrizione anagrafica e il richiedente, ottenuta l'iscrizione, può già chiedere le certificazioni e la carta d'identità, contenenti l’indicazione: Via della Casa Comunale (Via Fittizia) e il numero progressivo di iscrizione.

Trascorsi 45 giorni, nel corso dei quali l'Ufficiale di Anagrafe esperisce i necessari accertamenti, ivi compresa la verifica degli elementi forniti dal richiedente in relazione alla sussistenza del domicilio all'interno del territorio del Comune di Livorno, senza comunicazioni ostative all’accoglimento della richiesta (cosiddetto preavviso di rigetto ex articolo 10-bis della legge 241/1990) quanto dichiarato si considera conforme alla situazione di fatto alla data della dichiarazione.

In base alla normativa vigente i nominativi delle persone registrate anagraficamente presso la via fittizia saranno inviati in modalità telematica al Ministero dell’Interno, presso il quale è istituito il registro nazionale delle persone senza fissa dimora.

Il richiedente può acquisire il modulo di richiesta recandosi presso l’Ufficio Anagrafe oppure scaricarlo dal sito web del Comune di Santa Luce.

Alla dichiarazione deve essere allegata copia del documento d’identità del richiedente e delle altre persone per cui si chiede l’iscrizione, che, se maggiorenni, devono sottoscrivere il modulo.

Il cittadino di stato non appartenente all’Unione Europea deve allegare la documentazione indicata nell’allegato A). Il cittadino di stato appartenente all’Unione Europea deve allegare la documentazione indicata nell’allegato B). Il richiedente deve compilare il modulo per sé e per le persone sulle quali esercita la potestà o la tutela.

La dichiarazione può essere presentata anche da procuratore/amministratore di sostegno dell’interessato, nominato con apposito atto, da allegare alla richiesta.

A chi rivogersi

Ufficio Anagrafe

Telefono: 050 684932 Fax: 050685771

E-mail: anagrafe@comune.santaluce.pi.it

Orario di apertura:

Dal lunedì al venerdì mattina dalle 9:30 alle 12, Martedì  anche 15:30 - 17:30

Si riceve sempre su appuntamento

Allegato Modulo_SenzaFissaDimora_Dichiarazione.doc (55,50 KB)